Come essere originali per un invito ad una cerimonia. Le mie shoes Limited Edition

Da Eky d’Arte le mie shoes Limited Edition

Eccoci qua con un nuovo e fresco post di comemivestooggiblog.

Settembre è il mese più bello e romantico per i matrimoni, almeno per me lo è, tant’è che scelsi proprio questo periodo per sposarmi, e la data del mio anniversario si sta avvicinando eh!!!
Tornando a noi, lo so quando si riceve un invito ad un matrimonio viene sempre un “coccolone”. 
Si entra in piena crisi; ma cosa mi metto? Non ho niente nell’armadio e mio marito meno ancora!  E ai bambini cosa prendo che già dopo mezz’ora sono da mettere direttamente in lavatrice! Cosa regaliamo agli sposi?  Insomma ci sono davvero molte cose a cui pensare, e alla fine arrivate già stressati e dilapidati al matrimonio.
Io direi per prima cosa di partecipare ai matrimoni solo perché lo desiderate e non perché “si deve” e da qui tutto diventerà più semplice e piacevole, non lo sentirete più come un peso ma come un momento di gioia.
 
Se poi siete come me una fashion victim, scegliete sempre un accessorio particolare, basta uno soltanto, che può essere una scarpa piuttosto che una borsa, o un gioiello, o un capellino o addirittura una veletta, quest’ultima per matrimoni di un certo livello.

Così facendo potete risparmiare sull’abito, che magari potrebbe essere il pezzo che più può dissipare il vostro budget.

Scegliete un accessorio unico come ho fatto io oggi: le mie bellissime chanel di Mora Blu, che ho fatto personalizzare per il mio abito da una straordinaria artista, Eky d’Arte
Ho avuto così il mio primo accessorio Limited Edition, perché  non esistono al mondo altre scarpe uguali, ed è una sensazione bellissima, che non avevo mai provato prima.
Ho avuto modo di conoscere Elisabetta sui social e anche questa volta l’era cyber, mi ha dato le sue soddisfazioni.
Elisabetta non è solo un’artista, ma anche una donna davvero speciale. Persona estremamente sensibile alla bellezza e all’arte, fanno di lei un vera amica delle donne, realizzando per loro dei veri pezzi unici. 
Per il mio outfit da cerimonia, volevo una scarpa d’autore che avesse la  stessa fantasia del mio scaldacuore, ma con nuances più delicate, ma in armonia col vestito. Ed è così che Elisabetta è partita da un tema e lo ha  trasformato in una texture dipinta a mano.

Gli accessori dipinti sono il vero trend del momento e la moda “dell’hand painted” è in voga come espressione di eccellenza e artigianalità, come dimostrano le creazioni di Eky.
Eky si definisce “stilista del colore“, i suoi colori sono stati creati appositamente per lei, atossici e resistenti all’acqua, perfetti per decorare ogni tipo di materiale.
La sua specialità ? USARE COME TELA I VOSTRI OUTFIT
Ed è quello che ho fatto io! Ho messo nelle sue mani preziose le mie shoes e quando sono tornate a casa, sembravano veramente un altro paio di scarpe. 

Elisabetta ha iniziato come decoratrice, illustratrice ed ora vanta importanti collaborazioni anche internazionali nel settore della moda, dipingendo scarpe, borse e accessori in genere.
Le prime decorazioni su scarpe sono nate per caso e in tempi non sospetti, quando voleva salvare delle sue décolleté rovinate e alle quali era particolarmente legata e, i suoi pennelli,  trasformarono delle normali scarpe in vere e proprie creazioni gioiello.
Da qui prenderanno vita poi anche le recentissime creazioni bijoux in pelle, come collane, bracciali e orecchini.

Un ringraziamento speciale a Elisabetta per la collaborazione e per avermi fatto conoscere il mondo fantastico di EKY d’ARTE.
E come ho detto a lei personalmente, per me avere un paio di scarpe da lei dipinte e come avere un quadro di Klimt in sala.

 

Shoes hand painted

 

 

 

 

Outfit per matrimonio

 

 

Shoes hand painted

 

 

 

shoes hand painted

 

Ve le ricordate? Facevano parte del mio look con tema scarpe vitaminiche che puoi vedere qui.

Ora sono così!!! 

 

shoes dipinte a mano

 

 

 

 

scarpe dipinte a mano
I was wearing;
iBlues dress
I Misteri bag
 MoraBlu shoes

Ekyd’Arte  hand painted

 

 

 

22 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *