Vacanze cosa fare. La lista completa prima delle ferie

  • 45
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    45
    Shares

Fate una lista prima di andare in vacanza.

Come sopravvivere alle ferie per rientrare nella quotidianità senza stress.

Noi donne siamo sempre alle prese con mille incombenze e ci assale l’angoscia anche quando dobbiamo partire per le meritate vacanze. Una donna non è mai veramente pronta per le vacanze! “Ho fatto quello? Ho fatto quell’altro? Non voglio avere preoccupazioni quando sarò in vacanza! Devo ricordarmi di fare assolutamente quella cosa prima di partire!” Niente paura, una To do List potrà esserti molto d’aiuto.

La lista che ti farà sentire pronta per la vacanza

1. Prima regola? No Panic! Una tua situazione di stress viene respirata anche in famiglia, dal marito, dai figli e non farà altro che peggiorare la situazione.

2. Fatti aiutare. Se hai la casa in disordine e vuoi che splenda prima di partire, chiedi aiuto. Se questo non è possibile, fai un piano di azione e poniti come obiettivo che fatto è meglio che perfetto.

3. Impara a delegare. Al marito, al compagno, ai suoceri e ai figli più grandi.

4. Fai una cosa alla volta, anche se so che sai farne 1000 contemporaneamente.

5. Prepara 5 sotto liste: valigia estiva o valigia invernale – lista bagaglio a mano – lista dispositivi elettronici –  lista beauty case – lista medicinali. Ti saranno utilissime per non dimenticare nulla.

6. Cucina pasti veloci e non troppo elaborati. Per una volta recupera questo tempo per pianificare le vacanze della famiglia. In alternativa ordina cene pronte a domicilio, per qualche sera non sarà la fine del mondo.

7. Condividi l’organizzazione della partenza con il tuo compagno e i tuoi figli.

8. Se non hai tempo per organizzare una vacanza fai da te, rivolgiti a una agenzia di viaggi di fiducia e magari prenota il check-in con priorità, salterai le code fin dall’inizio del tuo viaggio, regalandoti ulteriore tempo prezioso.

9. Prima di partire stacca le spine degli elettrodomestici, (tranne il frigo ovviamente) controlla di avere tutti i documenti e biglietti di imbarco, e se le vacanze sono prolungate, controlla anche di aver pagato le bollette.

10. In vacanza puoi fare Planning. D’estate o comunque in periodo di vacanza, sei più rilassata e quindi più ricettiva agli stimoli e soprattutto non sei distratta dagli impegni quotidiani. Inoltre, è il momento perfetto per fare una stima del lavoro fatto e quello che si può ancora fare. Porta con te, e tienili sempre a disposizione, un taccuino e una penna. Annota tutto ciò che ti è di ispirazione per il tuo business, per le tue passioni, per la tua creatività artistica, o semplicemente per risolvere un problema. Puoi anche pianificare o perfezionare piccoli progetti che vuoi realizzare al tuo rientro, ma senza rubare troppo tempo alla tua famiglia e a te stessa.

Come disfare la valigia al rientro in modo veloce e ordinato.

Disfare la valigia è una cosa che a nessuno piace fare, soprattutto se si aggiunge la fatidica “sindrome da rientro”. Per una donna è ancora peggio!!! In particolar modo se moglie e madre, in quanto viene assalita dall’incubo della cesta della biancheria trasbordante e dalla pila di vestiti da stirare.  Ma se ti sei organizzata con le mie poche regole, sei rientrata serena e riposata e saprai anche disfare i bagagli senza stress e ansie.

Come disfare la valigia1. Prima regola anticipa il lavoro già da quando sei in vacanza. Porta con te 3 sacchi organizer in cotone con coulisse, per suddividere la biancheria usata in ordine di colore: bianco, nero e colorato. Le puoi trovare anche su Amazon. Questo ti sarà di grande aiuto al rientro per il passaggio diretto in lavatrice. Mi raccomando, per non sprecare spazio, anche la biancheria sporca va piegata come quella pulita.

2. Svuota la valigia il prima possibile, rimandare è la cosa peggiore, perché ti peserà sempre di più doverlo fare. Per questo motivo programma sempre almeno un giorno di ferie prima di rientrare al lavoro.

3. Inizia dai gadget, souvenir, ricordi e regali vari, ti metteranno il buon umore e ti aiuteranno a svuotare la valigia.

4. Libera il beauty e l’astuccio dei medicinali, sicuramente conteranno le prime cose che ti serviranno al tuo rientro.

5. Inizia i bucati in lavatrice con i capi che ti serviranno per rientrare al lavoro e lascia alla fine quelli prettamente vacanzieri, fatta eccezione per i costumi e asciugamani che devono essere lavati con priorità assoluta. Quando arriverai anche a trattare il guardaroba delle vacanze, sappi che hai già sistemato una parte del tuo armadio per i prossimi 8/12 mesi, o comunque fino alle prossime vacanze. Non male!!!

6. Sicuramente avrai portato con te capi che si stropicciano poco, come il jersey e la scuba, quindi la maggior parte degli abiti non necessiteranno di stiratura anche dopo il lavaggio. Per lui opta un cotone elasticizzato o il rayon.

7. Le scarpe sono gli accessori più ingombranti, quindi armati di un cestino capiente per riportarle tutte assieme nella scarpiera, così eviterai di dover fare più viaggi.

Cosa fare se dopo aver liberato la valigia senti che …

  •  il tuo guardaroba ti sembra ancora un’accozzaglia di abiti e accessori messi alla rinfusa senza nessuna logica;
  •  al mattino per recarti al lavoro hai un grandissimo punto interrogativo stampato in fronte;
  •  non trovi mai i capi che cerchi nella tua cabina armadio;
  •  ti sei accorta che in vacanza hai acquistato un doppione.

Il rientro dalle vacanze è proprio il momento giusto per valutare l’aiuto di una consulente. L’analisi del guardaroba ti aiuterà a riordinare le idee, a liberarti da ciò che ingombra, a fare pulizia e a creare una capsule wardrobe personalizzata.

CREANDO SPAZIO NEGLI ARMADI SI CREA SPAZIO NELLA VITA.

BUONE VACANZE …

Vacanze cosa fare

Anali del guardaroba

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *