buzzoole code

lunedì 18 dicembre 2017

LA TENDENZA #PLAID. NON SOLO PER SCALDARSI LE GAMBE.

COME INDOSSARE TESSUTI TARTAN. TENDENZA CHE IMPAZZA ANCHE PER L'AUTUNNO-INVERNO 17/18.

Buongiorno amanti del fashion e dintorni, oggi voglio parlarvi di quadri: non quelli che si appendono alle pareti, ma quelli che si indossano.
Il tartan è un particolare disegno realizzato su tessuti in lanain Italia più comunemente chiamato scozzeseSi tratta di un tessuto particolare, in quanto la trama si ottiene con fili di diversi colori che si ripetono con uno schema definito. 
La sua origine risale alle nobili famiglie scozzesi; era usanza, infatti, di ogni clan indossare i kilt, le gonne, le sciarpe, le cravatte o altri accessori di colore diverso, a seconda dell'appartenenza familiare. 
Oggi, invece, viene rivisitato dalla moda come il quadretto tipico della stampa check; quelle più conosciute sono vichy, damier,  madras e plaid. Non meno importante è il classico Principe di Galles, il tessuto finestrato per eccellenza. Il suo nome deriva dal regnante un po' dandy Edoardo VIII di Inghilterra che lo rese famoso.
Noi lo conosciamo nel suo colore classico, cioè il grigio oppure con un filo dal colore a contrasto, ma si può trovare anche nella versione nocciola. Io tuttavia prediligo il tono grigio con un filo azzurro.

CHI PUÒ' INDOSSARE IL TARTAN.

Il tartan può essere indossato da tutte, ma con le giuste accortezze. 
E' inutile negare che trattasi di un tessuto che tende a non sfinare la silhouette, tuttavia basta non indossarlo sui punti che non si vogliono mettere in evidenza per ottenere un risultato soddisfacente. Dunque, se avete le gambe non proprio sottili, meglio evitare pants con stampa plaid, ma se il vostro girovita invece è abbastanza sottile e non siete troppo spallate, un blazer o un coat scozzese vi starà benissimo.
Se, invece, non avete le gambe lunghissime meglio scegliere una giacca perché più corta e dal taglio sfiancato, mentre se siete alte con delle gambe mozzafiato, il blazer fa per voi, poiché ha un taglio lungo e dritto, però dallo stile un po'  garçon .
Se proprio non vi vedete con la stampa check, però vi piace da morire, ovviate con gli accessori. I cappelli, le bag, le sciarpe e i foulard scozzesi sono bellissime alternative.

COME INDOSSARE IL TARTAN.

Innanzitutto scegliete cosa indossare. 
Un look non può essere total check. Se optate per i pantaloni non abbinatevi più di un altro capo o accessorio. Ad esempio, a me piace molto abbinarlo con una bag o un cappello della stessa trama giocando con le texture.
I pantaloni meglio se sono a vita alta e le skirt a matita

La tendenza vuole che il tartan si abbini a una tee con slogan, e devo dire che questa tendenza mi piace da morire. 
Blazer, giacche e cappotti con sotto la T-Shirt eloquente: le parole stampate su cotone parlano di te e di quello che ami.
Se siete delle freddolose potete indossare una basic manica lunga, con trama a contrasto, magari a righe, la moda è anche questione di opposti, e già sapete che io ne vado ghiotta.
Se non vi basta la maglietta a manica lunga, va benissimo anche un dolce vita in cotone o viscosa, però, in questo caso, dal colore shock, altrimenti il tutto risulterebbe banale.

Come accessorio  "porto tutto il mondo con me",  cioè la bag, ma ci eravamo già capite, sceglierei una tracollina tinta unita (almeno che non si desideri il pendant, come dicevo sopra) dalla linea easy oppure, per dare un tocco più femminile, in eco pelliccia, per staccare un po' dallo mannish style che il tartan dona. Il contrasto di genere aiuta lo stile.

Come shoes da abbinarci, io ci vedrei le Pumps, modello Mary Jane, perfette in velvet o in camoscio. 
Se invece siete donne dallo stile casual chic, potete indossare le sneakers, ideali con micro fantasy a contrasto.

IL NUOVO MODO DI ABBINARE IL PRINCIPE DI GALLES.

Come vi avevo già detto prima, io prediligo il Principe di Galles nella sua versione classica, quindi in grigio chiaro, ma se desiderate azzardare le variazioni sul tema, io sono la prima a sostenervi.
La tendenza di quest'anno è davvero molto interessante, cioè spezzare un completo tartan mixando due larghezze di Principe di Galles diverse: blazer con quadrettatura maxi e pantalone in micro, ma che si sposano in perfetta armonia. Il tocco finale per questo mix è una blouse in pizzo dal colore acceso, idea super raffinata e originale. Il pizzo è tornato in auge più che mai e la grande novità consiste nel fatto che si può indossare per il giorno, oltre che per la sera.

DOVE HO TROVATO I MIEI QUADRI.

Ho trovato i miei quadri su ESPRIT, un e-commerce dalle proposte molto interessanti e curiose che rispecchiano la mia idea di plaid trend. Non è facile trovare capi a quadri che non siano troppo effetto coperta da divano o non abbiano prezzi da capogiro. 
Mi ritengo quindi soddisfatta di queste mie proposte che potete trovare qui

E voi che tipo di donna quadri siete? 

Naturalmente, buona vita glamour!








Moda tartan










7 commenti:

  1. Ottimi consigli considerando che non è una stampa facile! a me piace molto, la trovo chic!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non lo é ...per nulla, ma con i giusti accorgimenti si può davvero realizzare outfit per tutte ! Anche a me piace molto, ma non tutti i tessuti tartan sono belli e interessanti, quindi selezionare sempre con cura!

      Elimina
  2. io amo i quadretti in ogni versione, ottimi suggerimenti come sempre
    Nuova recensione da me <<< By Terry collezione Natale make-up e cosmetici >>>
    buon venerdì, un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ottimi spunti! Grazie per la condivisione!!
    Baci, Valeria - Coco et La vie en rose FASHION & BEAUTY

    RispondiElimina
  4. stupenda questa selezione e questa tipologia di fantasia! ho una mantellina molto simile!

    RispondiElimina
  5. Amo la stampa tartan, bellissime le proposte selezionate!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    RispondiElimina
  6. mi piacciono i quadretti,particolarmente prince de Galles-molto elegante.

    RispondiElimina